nature //

Passo dopo passo, alla scoperta della terra.

I 120 ettari del nuovo Bike Park fanno parte del Parco Montano del Sulcis, che da qui si estende per circa 70.000 ettari nella Sardegna del sud-ovest, tra le provincie di Cagliari e di Carbonia-Iglesias, interessando i territori di 15 comuni.

La sua origine geologica è antichissima, oltre 600 milioni di anni fa (le prime formazioni risalgono al Cambriano), e la morfologia del territorio è estremamente variegata e in alcuni tratti selvaggia per la sua irregolarità.

Le cime più elevate superano di poco i 1.000 metri mentre tutte le altre hanno altezze medie di 500-700 metri e dato l’elevato numero contribuiscono a rendere estremamente irregolare la morfologia. Questa zona è un vero paradiso naturale per gli amanti del trekking e della mountain bike che possono accedere al parco montano direttamente dal resort attraverso le valli scavate dagli a uenti del principale corso d’acqua, il Rio di Pula.

Durante le salite a piedi e le adrenaliniche discese in mtb, i nostri ospiti potranno ammirare la selvaggia macchia mediterranea, costituita in prevalenza da lecci, sughere, eucalyptus, corbezzolo e ginestre.

Ma soprattutto potranno incontrare con facilità la più grande popolazione di cervo sardo del mondo (circa 2500 esemplari), una consistente popolazione di daini e cinghiali e molti rapaci a rischio d’estinzione come l’aquila reale, l’aquila del Bonelli, l’astore sardo e il falco pellegrino. 

Miniclub //

Per i vostri ragazzi.

La missione dello Sta delI’Is Molas Kid’s Center è quella di fare giocare i vostri bambini in un luogo divertente ma allo stesso tempo pulito, sicuro e confortevole. Stimoliamo l’apprendimento attraverso il gioco, la creatività e la socializzazione. Saremo felici di prenderci cura dei vostri gli mentre siete fuori per una cena di gala o durante un torneo di golf o solo per completare i loro compiti per le vacanze.

Praticheremo insieme a loro tutti gli sport che il resort o re: golf, nuoto, mountain bike, trekking ed altre divertenti attività all’aria aperta. Ogni babysitter che viene suggerita dal nostro Concierge è stata selezionata, ha anni di esperienza e le competenze necessarie per gestire situazioni diverse con bambini di tutte le età. 

sport //

Emozioni e adrenalina in tutti i campi.

Sport e Natura sono Il Bike Park di Is Molas, unico in Sardegna, è il luogo ideale dove sfogare la propria voglia di mountain bike, trascorrendo una giornata all’insegna dell’adrenalina, della natura più selvaggia e del puro divertimento.
La rete di percorsi che, dalla Clubhouse attraverso il campo da golf, 
arriva no al parco montano, accontenta gli appassionati di ogni livello. A vostra disposizione ci sono più di 30 percorsi con diversi livelli di difficoltà e un’area Bike School in cui i nostri istruttori vi introdurranno ai principi del free ride e dove potrete mettere alla prova il vostro equilibrio e testare i vostri primi salti. 

I percorsi interni sono dotati della segnaletica UNI e di tutte le attrezzature adatte ad emozionanti discese nella massima sicurezza. Potete noleggiare mountain bike professionali e a pedalata assistita oltre a tutte le protezioni necessarie.
Per chi vuole affrontare una giornata intera sui sentieri del nostro territorio, organizziamo visite guidate con istruttori esperti che garantiranno la sicurezza dei partecipanti e la scelta del giusto percorso per ogni livello di preparazione sica.

Oltre alla mountain bike i nostri ospiti possono praticare diversi sport nautici presso il nostro Beach Club: vela, kayak, windsurf, kite surf, diving e snorkeling.
Il Parco Montano alle spalle del Resort è un vero paradiso per gli amanti del trekking. Potrete perdervi lungo i chilometri di sentieri selvaggi che
partono dal nostro hotel, affrontando guadi, arrampicate e ripide discese per poi tornare e rilassarvi a bordo piscina. 

Gourmet //

Architettura di un gusto:
lo chef ivano congiu per is Molas.

Rileggere lo spazio di un piatto e riconsiderare ogni parametro e abitudine alimentare, nel segno della tradizione.

Tracciare linee per (in)chiodare un cuore di rombo. Progettare strutture molecolari verticali di olive brune che disegnano torri di Babele, ed elevarsi nello spirito e nella carne. Colorare.

Fermare il ricordo prima che la forma si scomponga, nello scatto fotografico di Adriano Mauri.
Assaporare la tartare di un tonno di corsa di Ivano Congiu, chef ad Is Molas.

Forma e funzione per costruire nuove relazioni con il cibo e lo spazio che abita. Per creare l’architettura di un gusto sorretta da tre pilastri della cucina di Ivano: tradizione, innovazione e forma. Le patate si squadrano, i broccoli si abbracciano e la rapa non resterà una rapa bianca tutta la vita. Il risotto giallo allo zafferanno, invece, non si stuferà mai del colore oro dei suoi campi, ma cercherà nuovi compagni di viaggio per conquistare terre lontane e palati curiosi. Contaminazioni. Perché non c’è forma d’arte che possa sottrarsi alla lettura del proprio tempo. Innovazioni. Perché il tempo si è ristretto: le cruditè di gamberi si modellano come delicate quenelle in riduzione di pomodorini, componendo piatti come fossero tele, dense di colore e di rigide geometrie. Manca solo quel pizzico di eternità, lo scatto fotografico di Adriano Mauri, per fissare un’opera che si consumerà in un tempo fugace. Quello che resta è il ricordo di un’esperienza nuova, figlio di un meticoloso progetto di architettura del gusto.